FAQ

Domande frequenti

Ospitare un giovane studente che viene dall’estero per fare un’esperienza di studio o di stage nel tuo paese è un’opportunità di crescita senza precedenti: per il partecipante, ma soprattutto per la famiglia ospitante.
Sappiamo che aprire le porte di casa a qualcuno che non si conosce non è mai facile e immaginiamo che tu abbia molti dubbi e domande. Abbiamo cercato di riassumere i più importanti in questo elenco di domande frequenti.
Se non dovessi trovare qui quello che stai cercando, non esitare a contattarci: proveremo a risolvere i tuoi dubbi dandoti tutte le risposte di cui hai bisogno, così che la tua esperienza e quella dello studente possano entrambe essere il più costruttivo possibile.

LEGGI LE NOSTRE DOMANDE FREQUENTI

Che cosa significa HOSTER?

HOSTER ha un duplice significato. HOSTER (scritto in maiuscolo) è il nome del nostro progetto che permette a famiglie e singoli di ospitare giovani tirocinanti che si recano in Europa nell’ambito del programma Erasmus+. Inoltre, un Hoster (scritto così) è la persona che partecipa a questo progetto e apre la propria casa allo studente straniero per ospitarlo e vivere con lui un’esperienza di scambio senza precedenti.

Quali sono gli obiettivi di HOSTER?

HOSTER si propone di offrire ai giovani di tutta Europa un’esperienza di apprendimento completa, accogliendoli in casa come alternativa agli ostelli e agli alloggi per studenti.
Il progetto promuove una maggiore consapevolezza della multiculturalità in Europa, creando occasioni di scambio tra il nostro territorio e i giovani di tutto il continente.

Perché HOSTER è associato al progetto Erasmus+ PRODIGE?

HOSTER è stato lanciato da Uniser, che lo ha sperimentato nel 2019 a Forlì e Bologna, in Italia. Dopo gli anni della pandemia, sono stati approvati diversi progetti Erasmus+ per migliorare le condizioni di mobilità promossi dai centri di formazione professionale, consentendo loro di rispondere a nuove esigenze. PRODIGE è uno di questi progetti e Uniser ne è parte, insieme anche a Société d’Enseignement Professionnel du Rhône – SEPR (il coordinatore) in Francia, EU-Geschäftsstelle, Bezirksregierung Köln in Germania, Scuola Centrale Formazione – SCF in Italia, Institut Esteve Terradas i Illa in Spagna, Luksia, Consorzio comunale per l’istruzione e la formazione nell’Uusimaa occidentale in Finlandia e MFR du Bergeracois in Francia.

Che cos’è PRODIGE e qual è il suo obiettivo?

PRODIGE è l’acronimo di PROmote DIGitalisation for Education & training ed è un progetto di cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche (Azione chiave 2) nell’ambito del programma Erasmus+. Grazie a questo progetto, i partner lavorano con l’obiettivo comune di rafforzare la dimensione europea delle scuole e dei centri di formazione professionale innovando le loro strategie di internazionalizzazione. Il progetto ha 3 obiettivi principali:

  1. Innovare l’internazionalizzazione dell’apprendimento e rendere digitali alcune delle attività legate alla mobilità fisica degli studenti dell’istruzione e della formazione professionale e alla sua preparazione, monitoraggio e follow-up.
  2. Costruire la capacità di implementare esperienze di mobilità internazionale degli studenti “su misura”, più sicure e di alta qualità, rafforzando la cooperazione tra scuole di formazione professionale e le famiglie.
  3. Aumentare le competenze dei docenti per sviluppare attività di internazionalizzazione a casa e per gestire la mobilità virtuale e mista.

Un modo per migliorare la cooperazione tra scuole di formazione professionale e famiglie è quello di coinvolgere queste ultime nelle attività scolastiche inclusi i progetti europei. In particolare, ospitare studenti stranieri presso le famiglie della scuola può avere diversi vantaggi:
– migliorare la dimensione europea delle scuole, nonostante l’attuale crisi dovuta al COVID-19
– accrescere la conoscenza di coloro che forniscono la mobilità, delle famiglie e degli studenti su come supportare l’internazionalizzazione della formazione delle scuole
– sviluppare una comunità di famiglie che desiderano supportare l’internazionalizzazione dell’educazione.

Perché ti stiamo coinvolgendo?

L’idea è quella di offrire una soluzione di alloggio alternativa agli studenti che si recano in altri paesi europei per svolgere tirocini in aziende locali, nell’ambito del programma Erasmus o di altri progetti finanziati. Di solito, gli studenti alloggiano in ostelli o residenze per studenti: questo tipo di alloggio permette loro di incontrare persone del posto e altri stranieri, ma non sempre rappresenta un modo significativo per entrare in contatto con la cultura e le tradizioni locali. Se vengono ospitati in famiglia, gli studenti hanno la possibilità di parlare la lingua locale, di entrare in contatto con la gente del posto e di conoscere meglio la cultura del paese ospitante. A loro volta, le famiglie sperimentano un’altra cultura e un altro stile di vita.

Perché ospitare?

Decidere di ospitare uno studente straniero può essere un’esperienza che cambia la vita e che ti permette di viaggiare in Europa senza lasciare casa! È una grande opportunità per scoprire nuove culture, cibi e stili di vita dal punto di vista dei cittadini di questi Paesi.
Ospitare studenti europei per qualche settimana significa offrire loro una prospettiva incredibile, visto che spesso è la loro prima esperienza da soli all’estero. Sarà un’esperienza che li farà crescere.
Questi legami saranno anche un’opportunità per espandere le tue conoscenze in Europa e avere contatti ovunque, cosa che può essere utile quando si viaggia. E tutto questo senza lasciare la propria città!

Chi può essere un Hoster?

Qualsiasi persona, coppia o famiglia che viva in (o vicino a) una delle città in cui è attivo il progetto. Si deve essere disposti ad accogliere un giovane europeo per qualche settimana, avere a disposizione una camera da letto e la possibilità di condividere i pasti con il proprio ospite.

Come posso diventare un Hoster?

Diventare un Hoster è molto semplice: basta compilare questo modulo di registrazione dove ti chiediamo alcune informazioni sulla tua casa e sulla tua famiglia. Verificheremo se le informazioni fornite soddisfano i requisiti e ci metteremo in contatto con te. Se non sei sicuro di essere in grado di ospitare, ma vuoi comunque esprimere il tuo interesse per questa iniziativa, compila questo breve modulo e sarai contattato da un membro del nostro staff.

Come funziona?

Gli ospiti sono tenuti a condividere con gli studenti gli spazi comuni della casa e i pasti, fornire una camera da letto con biancheria, garantire l’accesso al bagno (privato o condiviso), l’uso della lavatrice e la connessione Wi-Fi gratuita. Per l’ospitalità di ciascun partecipante è previsto un contributo economico proporzionale alla durata del soggiorno e al numero dei pasti forniti.

La camera disponibile deve essere utilizzata solo dallo studente?

Sì, la camera deve essere disponibile solo per lo studente e deve essere dotata di letto, lenzuola e coperte. Richiediamo inoltre che la persona ospitata abbia accesso al bagno (anche condiviso) e al resto della casa, nonché la possibilità di utilizzare la lavatrice e internet.

Cosa si intende per “condivisione dei pasti”?

Gli studenti riceveranno colazione e cena secondo gli orari e con il grado di autonomia o condivisione che ogni famiglia normalmente prevede. Inoltre, a seconda del tipo di contratto, alle famiglie potrebbe essere richiesto di fornire agli studenti un pranzo al sacco da consumare a scuola o in azienda.

Nessuno in casa nostra parla bene l’inglese, come faremo a comunicare?

Non preoccuparti del tuo livello di inglese, questo progetto è anche una grande opportunità per migliorare! Puoi usare altri modi per comunicare come le applicazioni di traduzione sul tuo telefono (ad esempio Google Translate). Anche i gesti e le espressioni facciali sono un ottimo complemento alla comunicazione verbale. Inoltre, molti dei nostri tirocinanti parlano altre lingue che anche tu potresti conoscere, per questo cerchiamo sempre di abbinare gli studenti alle famiglie più adatte a loro.

Chi sono gli studenti europei che ospiterei?

Si tratta di giovani, in media tra i 16 e i 20 anni, che seguono un corso di formazione (generalmente scuole tecniche o professionali) in Europa. Durante gli studi, questi ragazzi svolgono uno stage in un altro paese come parte della loro formazione professionale. Il loro campo di studi può essere di qualsiasi tipo, così come il paese di origine. Per il progetto PRODIGE, ospiterai studenti provenienti da Italia, Francia, Finlandia, Germania e Spagna.

Posso scegliere chi ospitare?

Di solito non è possibile, ma gli studenti vengono abbinati alle famiglie in base ai dati forniti nel modulo di domanda. In ogni caso, ti verrà inviato il profilo generale dello studente in arrivo e potrai confermare la tua disponibilità.

Posso ospitare contemporaneamente più di uno studente?

Sì, puoi ospitare più di una persona se hai più stanze libere.

Quando arrivano gli studenti e per quanto tempo si fermano?

In genere, i nostri studenti viaggiano durante tutto l’anno, soprattutto tra la primavera e l’autunno. In media, la loro mobilità dura da 2 settimane a 3 mesi. In ogni caso, ti informeremo sempre in anticipo riguardo al periodo e alla durata del soggiorno per ogni studente che accetterai di ospitare. Gli studenti del progetto PRODIGE viaggeranno a maggio o a novembre 2022 e si fermeranno per circa una settimana.

Riceverò un contributo economico?

Sì, riceverai un contributo per coprire le spese di vitto e alloggio forniti agli studenti. Il pagamento verrà effettuato automaticamente sul numero di conto corrente fornito al momento della stipulazione dell’accordo. L’importo specifico e le condizioni di pagamento saranno concordati con il tuo istituto scolastico di riferimento.

Cosa dovrò fare per lo studente?

Ci aspettiamo che gli Hoster mettano a disposizione una stanza ed i pasti per gli studenti che ospitano, oltre all’accesso alla lavatrice, al wifi gratuito, alle coperte e alle lenzuola. Inoltre, sarai per loro un punto di riferimento, un volto familiare cui riferirsi nella vita di tutti i giorni.

Cosa dovrà fare lo studente per me?

Gli studenti sono tenuti a rispettare le regole e gli orari di casa tua, nonché a partecipare alla normale vita quotidiana della tua famiglia/casa, coerentemente con gli orari e il programma del loro tirocinio.

PARTI PER QUESTO VIAGGIO

DIVENTA HOSTER

CANDIDATI ORA